MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Gastrofisica, così si conquista il cliente


Giuseppe Arditi – Se pensate che preparare la tavola per il pranzo significhi mettere tovaglietta di carta, posate e tovagliolo, state agendo correttamente (il cliente non può mangiare con le mani…), ma non in maniera perfetta. Soprattutto, vi state dimenticando di un’arma che avete sotto mano, potentissima (e che state lasciando nel cassetto): la mente, manipolabile in senso buono, del vostro consumatore. Con la gastrofisica.

Un curioso professore di Oxford, Charles Spence, docente di psicologia sperimentale, ha infatti scoperto che la soddisfazione delle persone, di fronte al cibo, passa attraverso la musica, l’arredamento, la tipologia delle posate, i colori. In pratica, i cinque sensi sono coinvolti nel processo di scelta, quando si parla di cibo. Sapere come la mente viene condizionata può aiutare a indirizzare il cliente verso un cibo invece che un altro, farlo sentire felice, oppure divertito, sempre durante l’esperienza del pranzo o della cena.

Qualche esempio: la musica classica dà la sensazione di un luogo elegante e raccolto (e aumenta la predisposizione alla spesa). Posate “pesanti” danno l’idea che si stia consumando qualcosa di veramente prezioso; bicchieri personalizzati danno l’idea di un locale pieno di attenzioni, che personalizza all’estremo la relazione con i clienti.

La gastrofisica, questo il nome ideato dal professore, lavora molto sul buon senso, ma anche su percezioni che spesso ci sfuggono. O meglio: a volte ci sfugge il fatto che niente accade per caso. Che ogni nostra azione e scelta, anche riferita al locale, ha delle conseguenze. Mangiare seduti su una sedia comoda non è mangiare su una sedia dalla quale si vorrebbe scappare in velocità. Vedersi “buttare” la pizza sul tavolo non è “sentirsi trattati bene”. I colori delle pareti, i quadri appesi; la tipologia di stoffa della tovaglia: voi pensate che solo il cliente “rompino” noti queste sfumature. Ebbene, volete la vera verità? Tutti i clienti sono “rompini”, nel senso che vedono e osservano: alcuni – ecco la differenza – ci passano sopra e vi “perdonano”, altri, invece, vi salutano e non tornano più.

Quindi, ricapitolando: volete essere imprenditori che sanno qual è il bene della loro impresa? Tenete l’occhio desto e allenato, scegliete ogni dettaglio come se doveste ospitare il cliente più esigente del mondo: ossia voi stessi.

http://ristopiulombardia.it

Tags: , , , , , , ,

Lascia un commento

In evidenza

Vieni a trovarci a RistorExpo!

Anche quest’anno Ristopiù Lombardia sarà presente a RistorExpo, la fiera dedicata ai professionisti del fuori casa che si tiene a Lariofiere dal 10 al 13 marzo 2024 (ore 9-18,30, ultimo giorno chiusura alle 18).

[…]

Leggi di più ››

News

I prossimi due appuntamenti da non perdere!

Ristopiù Lombardia non smette di stupirti e ti propone di partecipare a due eventi diversi ma assolutamente utili a te e anche alla tua famiglia e ai collaboratori.

Il primo:

-l’azienda propone due ore di Corso di Difesa Personale gratuito rivolto alle donne di ogni età.

[…]

Ultime due dirette da non perdere!

Ogni mese il presidente di Ristopiù Lombardia, Giuseppe Arditi, intervista manager, colleghi imprenditori, fornitori portandoli a discutere dell’argomento “clou” di quelle settimane.

Nel caso di Febbraio, mese Internazionale di E’ l’Ora dell’Aperitivo Perfetto,

[…]

Paccheri alla vunanesca

Con i paccheri alla vunanesca i nostri chef di Ristopiù Lombardia hanno voluto rendere omaggio a chi ha scelto un’alimentazione vegetariana o vegana. Ingrediente principale della preparazione è la novità Garden Gourmet: Vuna,

[…]

Ristopiù Lombardia per le donne

Ristopiù Lombardia, Azienda Benefit a socio unico, attraverso il suo brand RistoDonna, apre nuovamente le porte della propria sede per ospitare una iniziativa volta al potenziamento della sicurezza personale femminile.

[…]

Come armonizzare food cost e menù?

Si può armonizzare il food cost con il menù in modo che:

-il tuo fatturato cresca

-il cliente sia contento

-il menù sia vario e attiri l’attenzione anche dei prospect,

[…]

Chili da perdere in pausa pranzo? Ci pensa il pesce

Sei un imprenditore del bar? Il tuo menù contiene anche proposte wellness?

Ecco cosa puoi rispondere:

-certo, ma non se le fila nessuno

-certo,

[…]

Inverno, porte del bar aperte o chiuse?

In inverno l’imprenditore del bar ha sempre il dilemma: “Entrerà gente se tengo chiuse le porte? Non sarebbe meglio, come fanno i negozi di abbigliamento, tenere tutto aperto e sparare il riscaldamento?”.

[…]

Carne bianca in pausa pranzo? Prova così!

Il tuo ristorante ha bisogno di rinverdire la pausa pranzo?

Non andare a cercare piatti strani: le persone, durante la settimana, hanno bisogno di…

-Mangiare bene e velocemente

-Mangiare gustoso e sfizioso

-Non mangiare troppo junk food,

[…]

È arrivato RistopiùNews febbraio!

Anche questo mese, atteso da tutti gli imprenditori dell’horeca, è arrivato RistopiùNews, il magazine edito da Ristopiù Lombardia che mantiene aggiornati sui trend del mercato, gli eventi dell’azienda, i prodotti più in voga nei locali a livello di food and beverage.

[…]

Simula l’apres ski per chi… è rimasto a casa

L’apres ski è quel meraviglioso momento di fine giornata durante il quale, magari ancora a ridosso dei campi da sci, si bevono cocktail e si balla al calar del sole.

[…]

Leggi di più ››