MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Fornitori o partner? Seconda puntata


Donatella Rampado – Una corretta relazione commerciale può portare benefici a imprenditori e fornitori: dimostrare ai propri fornitori rispetto e fiducia è un buon modo per far sì che essi facciano il massimo dello sforzo per offrire il miglior servizio possibile e soprattutto che forniscano quelle informazioni utili sul mercato, difficilmente reperibili altrimenti.

La correttezza non funziona solo a senso unico. Ci si aspetta servizio veloce, puntuale e corretto dai fornitori: allo stesso modo, il fornitore va ricambiato con pagamenti puntuali alla scadenza. Se non volete farlo, perché del business etico non vi interessa molto, dovrete farlo per questioni di reputazione e fiducia. Infatti, così come non si può trattare male un cliente, perché questi ne parlerà male sui Social, ad amici, parenti e conoscenti, così non si può trattar male un fornitore, che a sua volta avrà i mezzi per scalfire la vostra Brand Reputation presso altri fornitori, comuni clienti e altro.

L’importanza del rispetto reciproco

I consigli e le dritte di persone competenti e con le “mani in pasta” sono sempre utili. Un fornitore, servendo molte attività simili sul territorio, ha una visione migliore di cosa compra la concorrenza, di che tipo di promozioni hanno in atto, di quali prodotti prediligere a seconda dell’area in cui il locale è ubicato e di quali prodotti-servizi potrebbero aiutare a differenziarsi dagli altri.

Per avere prodotti, consulenza e servizi di eccellenza è necessario assicurarsi che il fornitore possa effettivamente realizzare un buon margine di guadagno, applicando dei prezzi realistici e con tempi di pagamento adeguati. Molti ristoratori, ad esempio, non venderebbero mai un branzino alla metà del valore e di certo non accetterebbero un pagamento dopo 60 giorni, di conseguenza non dovrebbero chiederlo nemmeno al loro fornitore. Se un fornitore lavora sottocosto, non avrà interesse a consigliare per il meglio e la situazione di sofferenza finanziaria lo porterà a fornire disservizi per mancanza di risorse.

Una volta scelti i fornitori, l’ideale sarebbe negoziare termini e condizioni chiare e formalizzarle in contratti giuridicamente vincolanti, si minimizzano così il rischio di dispute e cause giudiziali. Dettagliare i servizi richiesti prima di cominciare la relazione commerciale renderà chiaro il rapporto e ognuno saprà cosa aspettarsi dall’altro. Anche se si è amici… l’esperienza ahimè insegna!

Oltre a quanto scritto, esistono altri criteri molto importanti per scegliere un fornitore. Sono criteri che si scoprono con l’esperienza e con il tempo. Certo è che un buon fornitore va valutato, consiglio, nel medio termine, almeno sei mesi, meglio otto. Sono le azioni, che contano, e non le emozioni, nel business, e un medio periodo può fornirvi molteplici aspetti su cui poter far un’analitica analisi.

Donatella Rampado – SelfBrand

Tags: , , , , , ,

Lascia un commento

In evidenza

Aperitivo Perfetto? Segui il webinar!

Occasione incredibile, eccezionale e irripetibile per te imprenditore dell’horeca che vuoi portare al successo il tuo locale. Vediamo nel dettaglio cosa si tratta… tu intanto inizia a bloccare l’agenda per il 25 luglio alle ore 15.

[…]

Leggi di più ››

News

Annuncio di lavoro: contabilità fornitori

Ristopiù Lombardia SpA Società Benefit A Socio Unico ricerca: Addetta/o alla contabilità fornitori

La risorsa, si occuperà della contabilità fornitori, della gestione dei registri fiscali, oltre che della gestione operativa di supporto,

[…]

Irresistibile: la mela in camicia

Questo mese, dedicato a Colazione Perfetta, ti propone un nuovo prodotto in esclusiva. Si tratta della mela in camicia con passata di albicocche. Attenzione: stiamo parlando di una referenza per la colazione,

[…]

Sughi pronti, quali preferire?

La pasta è uno dei piatti forti della pausa pranzo di qualunque bar o trattoria, da Palermo a Bolzano, in inverno e in estate. Non sempre hai la possibilità (tempo,

[…]

Dehor, come renderlo fresco e accogliente?

Tu chiamalo plateatico, o dehor se ha una struttura portante: insomma, lo spazio esterno al tuo bar o ristorante. Con le temperature estive diventa parte integrante del tuo ambiente di servizio,

[…]

Per te la nuova Wine Room

Ristopiù Lombardia ha recentemente inaugurato un nuovo spazio dedicato espressamente ai suoi clienti in visita.

Come sa chi è già cliente o ha avuto modo di frequentare l’azienda che ha sede in via Monte Tre Croci a Varedo,

[…]

Magazine di luglio: cosa ti attende?

Qual è la risorsa più importante del tuo locale? Non il cibo, non l’aria condizionata o i tavolini fuori… è il personale! E la motivazione delle persone che lavorano con te è lo strumento che ti aiuta ad avere successo.

[…]

Iced coffee e dolcetto a seguire

Quando la temperatura è caliente anche l’adorato caffè può risultare indigesto… eppure la gente non vuole assolutamente rinunciare all’aroma del caffè, solo al suo bollore!

Come fare? Semplice,

[…]

Happy Colazione Time!

Hai letto bene: Happy Colazione Time a te e a tutti i tuoi clienti!

-A te imprenditore che puoi beneficiare dei bonus e della formazione che ti propone Luglio,

[…]

Avena, l’alternativa per il tuo cappuccino

In questo luglio, Mese internazionale di Colazione Perfetta, celebriamo non solo il food per il momento colazione, ma anche tutto ciò che viene proposto in combinata a livello beverage.

Quindi innanzitutto i succhi Rauch al mirtillo,

[…]

A merenda? Solo Gran Fortunello!

A metà pomeriggio arrivano chiassosi per la merenda: sono i tuoi clienti più difficili, i bambini, che:

-non hanno tempo

-hanno fame e vogliono essere soddisfatti subito

-cercano qualcosa di sfizioso,

[…]

Leggi di più ››