MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Cosa vogliono, le donne, al ristorante?


Donatella Rampado – Volete far contenta una donna? Ascoltatela, riempitela di attenzioni e fatela sentire una regina. Attenzione, affetto e considerazione. Ecco riassunta in tre parole chiave la ricetta per la buona riuscita di un rapporto con una donna. Lo sostengono due sociologi dell’università della Virginia, che hanno scavato a fondo l’animo femminile, ripromettendosi di riuscire dove persino Freud aveva fallito: nel capire, cioè, “cosa vogliono le donne”. Questo è un quesito vecchio quasi quanto il mondo: cosa occorre per far felice una donna? Basterebbe probabilmente chiederlo a loro, alle donne!

In questo articolo vi accompagnerò a scoprire cosa vogliono le donne in un ambito ben definito: quello del ristorante. Sì, perché sempre più donne, anche in Italia, si recano al ristorante da sole, per lavoro o per scelta. A questo proposito, al posto di chiedere consiglio a un uomo su ciò che desiderano le donne quando si recano al ristorante, ho intervistato me stessa, utilizzandomi come campione rappresentativo di donna. Spesso, per lavoro, mi accade di andare al ristorante, sia all’ora di pranzo che per cena, da sola, oppure con amiche professioniste o da sola in un gruppo maschile. L’intervista sarà lo spunto per evidenziare bisogni ed aspettative al femminile, ma soprattutto per rimarcare perchè è importante avere nel proprio locale un target femminile.

Cosa ti piace del locale?

Mi piace entrare in un locale pulito, con spazio fra i tavoli, in modo da non dover sentire le conversazioni altrui. Apprezzo molto se c’è il servizio guardaroba o uno spazio organizzato per riporre cappotto o borse varie in modo sicuro. Il pinzimonio è uno dei miei antipasti preferiti, insieme alla cucina leggera e semplice. Trovo molto piacevole i camerieri formalmente educati e che non ti chiedono: “è da sola?”.

Cosa non ti piace? Ad Ostia antica, vicino a Roma, sono andata per tre sere di fila in un rinomato ristorante e per tre sere di fila lo stesso cameriere mi ha chiesto: “è da sola?” e per tre sere di fila ho dovuto ripetere due volte la richiesta di condire l’insalata col limone. Gli ultimi due giorni, nonostante il ristorante fosse vicino alla fiera, mio malgrado, ho scelto una pizzeria, dove non ci si aspetta un livello di servizio pari alle stelle della guida Michelin e quindi non si rimane delusi per il trattamento.

Cosa ti convince a tornare? A Praga ero a una cena con diversi imprenditori. Il cameriere ha sempre fatto attenzione che il mio bicchiere fosse pieno e che io fossi sempre servita per prima. Direi quindi che mi convince soprattutto l’eccellenza del servizio.

Qual è l’ultima impressione che ti resta? Sicuramente la qualità del cibo è fondamentale, ma se il servizio è stato scortese e non professionale di sicuro non ritornerò in quel ristorante. Fra poco sarà il mio compleanno e so già dove inviterò le mie amiche. Si tratta di un ristorante in centro a Milano, con i tavoli grandi e rotondi, così possiamo vederci tutte ed è facile comunicare. I tavoli sono distanziati fra loro, così possiamo raccontarci le nostre news piccanti senza temere di essere ascoltate. Il buffet è ricchissimo ed è perfetto per soddisfare tutti i gusti della compagnia, dalle golose alle vegetariane, a quelle perennemente a dieta e a quelle a cui non va mai bene nulla. Anche il menu è perfetto e chi ha sgarrato con l’antipasto può rimediare con una bella insalatona. La cosa che mi piace di più è che, quando arrivo, il proprietario e i camerieri mi salutano per nome cordialmente, come se ci fossimo visti il giorno prima. Si ricordano che bevo acqua naturale e poi alla fine mi chiedono se gradisco il mio dolce preferito, che proprio oggi è stato fatto per me e che quindi non posso rifiutare…

Quando consigli un ristorante? Lo consiglio alle amiche se so che le donne hanno un trattamento speciale, come ad esempio il cameriere che fa attenzione e versa sempre l’acqua o il vino. Oppure quando il cameriere aiuta la signora a togliersi il cappotto, quando il cameriere ricorda i gusti della signora e il suo nome. Quando la cucina è ottima e i prezzi sono ragionevoli ma soprattutto quando l’accoglienza è eccellente.

COSE DA FARE

CHECK IN

  1. Se la signora ha prenotato, salutarla con il cognome
  2. Chiederle al telefono, oppure quando arriva, a quale tavolo preferisce sedersi
  3. Aiutarla a togliersi il cappotto, oppure indicarle il posto migliore per riporre il cappotto
  4. Suggerirle i piatti freschi della giornata

CHECK OUT

  1. Chiederle se è stato tutto di suo gradimento
  2. Se non ha gradito qualcosa, scusarsi e proporle un caffè, un digestivo, un cioccolatino con la frase: “Posso permettermi di offrirle un…”
  3. Aiutarla a rimettersi il cappotto
  4. Salutarla con il cognome cordialmente

COSE DA EVITARE

  1. Chiederle: “È da sola?” si può modificare questa frase in: “Può andarle bene quel tavolo…” (indicandole un tavolo da uno, se è previsto nel locale, oppure da due). Durante l’ordinazione, sarà chiaro se è da sola e quindi si toglierà il secondo coperto
  2. Trattarla con troppa confidenza
  3. Non ricordarsi il suo nome
  4. Non ricordarsi cosa preferisce come cibo e bevande
  5. Non proporle un piatto speciale della casa che deve essere adeguato al suo stile

Le donne entrano in un ristorante perchè hanno delle aspettative, ci ritornano se queste aspettative sono state soddisfatte e, con il passaparola che le distingue, lo segnalano alle altre loro amiche, facendo così la felicità di molti ristoratori.

http://www.donatellarampado.com/

Tags: , , , , , , ,

Lascia un commento

In evidenza

Nuove posizioni aperte in azienda!

Ristopiù Lombardia SpA Società Benefit a Socio Unico ricerca: Addetto/A operatore telefonico

STIAMO CERCANDO nr. 2 OPERATRICI / OPERATORI TELEFONICI ESPERTI IN:

– SVILUPPO FATTURATO CLIENTI VIP

[…]

Leggi di più ››

News

La storia dell’aperitivo che non ti aspetti

La storia dell’aperitivo che non ti aspetti è quella che ha per protagonisti dei finger food che non ti aspetti. Scommettiamo che siamo in grado, magicamente, di indovinare cosa porterai in tavola con lo spritz?

[…]

È tempo di parlare di succhi e smoothies

Hai un bar? Allora non puoi non conoscere la differenza tra prodotti analoghi ma ben diversi tra loro. Ne va della tua reputazione!

Con l’avvicinarsi della bella stagione puoi “riaprire” il menù a succhi e smoothies in quantità,

[…]

Aprile, primo o secondo stellato?

Ad aprile, se hai un ristorante, puoi scegliere: il tuo menù sarà a tre o cinque stelle? Sarà nuovo o sempre il solito? Sarà primaverile o quattrostagioni?

Dipende da te,

[…]

Come va la tua proposta di ittico?

A sentir parlare di prodotti ittici per il ristorante o il bar, molti imprenditori scappano:

-hanno paura che il cliente non apprezzi

-non sanno bene se fidarsi o meno della catena del freddo dei fornitori

-oltre alle classiche ricette trite e ritrite… non hanno fantasia culinaria da mettere in pista

E così… un bel pezzo di fatturato se ne va.

[…]

Idee vegan per la pausa pranzo primaverile

Sai che le proposte vegane per la pausa pranzo, se ben inserite nel menù, saranno apprezzate anche dal cliente che non ha scelto quel tipo di alimentazione. Il motivo?

-Sono nutrizionalmente complete.

[…]

Come stanno andando i tuoi Social?

Se sei un ristoratore o un imprenditore del bar sicuramente hai attivato la tua pagina Social, su Facebook e Instagram.

Per capire se la tua attività sul web sta funzionando,

[…]

Pistacchio Gold

Per cosa vanno matti i clienti in questo momento? Per i super croissant farciti riccamente! E sono ancor più contenti se il croissant in questione ha qualcosa di speciale! Con questa ricetta tieni assieme tutti questi desideri!

[…]

Risto Quality Card, solo vantaggi tangibili

Tutti parlano di carta fedeltà, dal benzinaio, al supermercato, addirittura alla banca o al circolo del tennis.

Tu però lavori in un mercato ben specifico, che ha le sue regole.

[…]

Pasta ripiena: quali i must da proporre con continuità?

Nell’offerta della pausa pranzo, che si parli di ristorante o di bar, la pasta ripiena ricopre sempre un ruolo rilevante, in quanto può costituire un piatto unico dal punto di vista nutrizionale,

[…]

Lo spritz e i suoi accompagnatori…

Tutti lo servono… ma quanto sanno prepararlo alla perfezione? Lo spritz è il salva-aperitivo di ogni locale. Anche tu sicuramente ce l’hai tra i tuoi top seller… sei certo di avere la ricetta unica,

[…]

Leggi di più ››