MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Caro Database, parliamone


Giuseppe Arditi – “Caro Database, dobbiamo parlare. Ti hanno inserito, vuoto, sul mio computer, ma io non ho tempo, ci sono troppi clienti, troppi pasti e caffè da servire! Non riesco a starti dietro, perdonami, addio”. Questo breve discorso viene pronunciato, mentalmente, da tutti coloro che, gestendo un bar o un ristorante, si trovano di fronte all’annoso problema della conoscenza dei propri clienti, ma non sanno proprio che pesci pigliare. O meglio: la tecnologia c’è, pronta per essere utilizzata e facilitare il lavoro, ma molti non riescono a vedere, a monte, l’utilità di questa ennesima incombenza. E dunque rimandano, rimandano.

Come scrivo nel libro “Il bar di successo”, edito da FrancoAngeli, dobbiamo ragionare in ottica di potenziale aumento della clientela, dunque considerare la compilazione dei campi del database come azione strategica, non come “dovere”. E allora pronti, si parte: per fornire un servizio migliore alla clientela, occorre conoscerla. Con questa filosofia si può chiedere ai clienti di lasciare alcune informazioni (se lo desiderano, previo consenso, ecc.), come nome, occupazione, numero di telefono o indirizzo e-mail. Questa raccolta deve essere delicata e opportuna, nel senso che deve essere eseguita nel giusto momento, quando il cliente non è di corsa, è soddisfatto e felice del nostro servizio. Efficace può essere il do ut des: se mi lasci i tuoi dati, oggi hai la colazione pagata (anche in questo caso, l’eleganza è d’obbligo). A chi è sempre di corsa può essere per esempio chiesto il biglietto da visita.

Una volta raccolte le informazioni e costruito il database, si può iniziare la fase di studio: questi clienti rappresentano i “fedeli e fidelizzati”, che meritano servizi e scontistica ad hoc, prodotti gratuiti e così via. Con loro comunicare diventa più semplice – grazie all’e-mail – a patto che i messaggi inviati siano giusti (ossia non troppi), appropriati e profilati (inutile parlare di brunch a base di uova e bacon a una persona che ha precisato di essere vegana).

È vero, il lavoro di raccolta dati è lungo, complicato (se non eseguito con metodo), ma assolutamente necessario: per targettizzare l’offerta, aumentare la customer satisfaction e far crescere la fidelizzazione. “Caro Database… adesso ho capito”.

http://ristopiulombardia.it/

https://www.francoangeli.it/Ricerca/Scheda_libro.aspx?ID=23655

Tags: , , , , , , , , ,

Lascia un commento

In evidenza

3 posizioni aperte in azienda!

Ristopiù Lombardia vuole te!

Siamo alla ricerca di…

Nr. 1 RESPONSABILE CRM, la quale/il quale si occuperà di implementare miglioramenti ai processi CRM, e di proporre strategie e programmi multicanali per acquisire e fidelizzare i clienti.

[…]

Leggi di più ››

News

Come va la tua proposta di ittico?

A sentir parlare di prodotti ittici per il ristorante o il bar, molti imprenditori scappano:

-hanno paura che il cliente non apprezzi

-non sanno bene se fidarsi o meno della catena del freddo dei fornitori

-oltre alle classiche ricette trite e ritrite… non hanno fantasia culinaria da mettere in pista

E così… un bel pezzo di fatturato se ne va.

[…]

Idee vegan per la pausa pranzo primaverile

Sai che le proposte vegane per la pausa pranzo, se ben inserite nel menù, saranno apprezzate anche dal cliente che non ha scelto quel tipo di alimentazione. Il motivo?

-Sono nutrizionalmente complete.

[…]

Come stanno andando i tuoi Social?

Se sei un ristoratore o un imprenditore del bar sicuramente hai attivato la tua pagina Social, su Facebook e Instagram.

Per capire se la tua attività sul web sta funzionando,

[…]

Pistacchio Gold

Per cosa vanno matti i clienti in questo momento? Per i super croissant farciti riccamente! E sono ancor più contenti se il croissant in questione ha qualcosa di speciale! Con questa ricetta tieni assieme tutti questi desideri!

[…]

Risto Quality Card, solo vantaggi tangibili

Tutti parlano di carta fedeltà, dal benzinaio, al supermercato, addirittura alla banca o al circolo del tennis.

Tu però lavori in un mercato ben specifico, che ha le sue regole.

[…]

Pasta ripiena: quali i must da proporre con continuità?

Nell’offerta della pausa pranzo, che si parli di ristorante o di bar, la pasta ripiena ricopre sempre un ruolo rilevante, in quanto può costituire un piatto unico dal punto di vista nutrizionale,

[…]

Lo spritz e i suoi accompagnatori…

Tutti lo servono… ma quanto sanno prepararlo alla perfezione? Lo spritz è il salva-aperitivo di ogni locale. Anche tu sicuramente ce l’hai tra i tuoi top seller… sei certo di avere la ricetta unica,

[…]

Le 3 idee vincenti per riempire il locale all’ora del brunch

Il brunch è quel pasto che combina elementi della colazione e del pranzo ed è solitamente consumato in tarda mattinata fino al primo pomeriggio. Sapevi che il termine è un neologismo,

[…]

Con il magazine di aprile impari a gestire il locale

Quando si pensa alla gestione di un locale, bar o ristorante, tipicamente vengono alla mente: le ricette, i tavoli, la griglia, la macchina per il caffè, le stoviglie…

Invece,

[…]

Delizia vegana

Nel Mese internazionale di Colazione Perfetta la fantasia dei nostri chef si è fatta largo. Ecco per te una soluzione per la colazione che strizza l’occhio ai vegani ma piace tantissimo anche agli amanti del benessere!

[…]

Leggi di più ››