MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Proposta dei vini, non basta la competenza


La competenza, ossia la conoscenza del prodotto, non è più sufficiente, quando si tratta di proporre al cliente un certo vino da abbinare a un giusto piatto. Tutto ciò che ruota attorno alla vinificazione si è fatto altamente complesso. I motivi sono molti: pensi ai nuovi aromi e alle nuove abitudini introdotte dai cibi etnici, con i quali le bevande devono armonizzarsi. Si pensi all’infinita offerta di vini, con cantine che possono ospitare bottiglie di eccellente qualità unitamente a produzioni di scarso valore. Districarsi diventa difficile, sia per i clienti poco informati che per l’operatore alla ricerca del bilanciamento tra qualità e giusta proposta economica.

Il sommelier, così come il ristoratore o il maître, ha un compito essenziale: essere il trait d’union tra tutte queste istanze. La competenza, ossia la preparazione specifica sul prodotto, deve oggi essere integrata con una conoscenza capillare anche dell’ambito manageriale del locale; con una certa eleganza nella presentazione, sia di se stessi che dell’offerta della cantina.

In un periodo in cui le contaminazioni enogastronomiche sono all’ordine del giorno, due sono le possibilità: tentare di convincere il cliente con un’esperienza sensoriale alternativa, che faccia riferimento a vini anche di regioni lontane, o di Paesi stranieri, oppure puntare sul “km zero”. Non si tratta, in questo caso, di valorizzare solo l’esperienza territoriale e quella sorta di “emozione agreste” che tutti associano alla produzione vicino casa. Si tratta di avere ben chiaro che “vendere” il proprio patrimonio culturale, geografico e storico, può essere percepito come un valore aggiunto importantissimo. Dunque, a fianco della consueta preparazione relativa alle bottiglie presenti in cantina, oggi al ristoratore e al sommelier si richiede una conoscenza specifica dei singoli fornitori (terreno, vitigni, produzione, abbinamenti, curiosità, storia di famiglia…), con particolare riferimento almeno alla propria regione. Il ragionamento non vale solo per i ristoranti e gli hotel delle zone turistiche del nostro Paese, ma anche per il locale in centro a Milano. Bere bene, oggi più che mai, significa bere di qualità, certi che la zona di produzione, il produttore, la lavorazione, la conservazione sono monitorati e rispondono a severi controlli: ancora meglio se questi stessi controlli possono essere osservati “de visu”, attraverso una visita domenicale alla cantina.

Per aiutare gli operatori a orientarsi in questo complesso mondo, Ristopiù Lombardia organizza, per il 12 settembre, presso la propria sede di Varedo (MB), il corso Sommelier I livello. Per dettagli e informazioni: www.ristopiulombardia.it

Tags: , , , , ,

Lascia un commento

In evidenza

Vieni a trovarci a RistorExpo!

Anche quest’anno Ristopiù Lombardia sarà presente a RistorExpo, la fiera dedicata ai professionisti del fuori casa che si tiene a Lariofiere dal 10 al 13 marzo 2024 (ore 9-18,30, ultimo giorno chiusura alle 18).

[…]

Leggi di più ››

News

I prossimi due appuntamenti da non perdere!

Ristopiù Lombardia non smette di stupirti e ti propone di partecipare a due eventi diversi ma assolutamente utili a te e anche alla tua famiglia e ai collaboratori.

Il primo:

-l’azienda propone due ore di Corso di Difesa Personale gratuito rivolto alle donne di ogni età.

[…]

Ultime due dirette da non perdere!

Ogni mese il presidente di Ristopiù Lombardia, Giuseppe Arditi, intervista manager, colleghi imprenditori, fornitori portandoli a discutere dell’argomento “clou” di quelle settimane.

Nel caso di Febbraio, mese Internazionale di E’ l’Ora dell’Aperitivo Perfetto,

[…]

Paccheri alla vunanesca

Con i paccheri alla vunanesca i nostri chef di Ristopiù Lombardia hanno voluto rendere omaggio a chi ha scelto un’alimentazione vegetariana o vegana. Ingrediente principale della preparazione è la novità Garden Gourmet: Vuna,

[…]

Ristopiù Lombardia per le donne

Ristopiù Lombardia, Azienda Benefit a socio unico, attraverso il suo brand RistoDonna, apre nuovamente le porte della propria sede per ospitare una iniziativa volta al potenziamento della sicurezza personale femminile.

[…]

Come armonizzare food cost e menù?

Si può armonizzare il food cost con il menù in modo che:

-il tuo fatturato cresca

-il cliente sia contento

-il menù sia vario e attiri l’attenzione anche dei prospect,

[…]

Chili da perdere in pausa pranzo? Ci pensa il pesce

Sei un imprenditore del bar? Il tuo menù contiene anche proposte wellness?

Ecco cosa puoi rispondere:

-certo, ma non se le fila nessuno

-certo,

[…]

Inverno, porte del bar aperte o chiuse?

In inverno l’imprenditore del bar ha sempre il dilemma: “Entrerà gente se tengo chiuse le porte? Non sarebbe meglio, come fanno i negozi di abbigliamento, tenere tutto aperto e sparare il riscaldamento?”.

[…]

Carne bianca in pausa pranzo? Prova così!

Il tuo ristorante ha bisogno di rinverdire la pausa pranzo?

Non andare a cercare piatti strani: le persone, durante la settimana, hanno bisogno di…

-Mangiare bene e velocemente

-Mangiare gustoso e sfizioso

-Non mangiare troppo junk food,

[…]

È arrivato RistopiùNews febbraio!

Anche questo mese, atteso da tutti gli imprenditori dell’horeca, è arrivato RistopiùNews, il magazine edito da Ristopiù Lombardia che mantiene aggiornati sui trend del mercato, gli eventi dell’azienda, i prodotti più in voga nei locali a livello di food and beverage.

[…]

Simula l’apres ski per chi… è rimasto a casa

L’apres ski è quel meraviglioso momento di fine giornata durante il quale, magari ancora a ridosso dei campi da sci, si bevono cocktail e si balla al calar del sole.

[…]

Leggi di più ››