MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

È bello… e anche buono?


Giuseppe Arditi – Secondo una ricerca The Fork-Doxa, uno dei trend del 2019, per quanto riguarda il “mangiare fuori”, sarà l’esperienza sensoriale “oltre lo scatto”.

Cosa significa? Scopriamolo insieme.

Una volta – facciamo un esempio concreto – c’era, nel menù, il tuo buonissimo piatto di trenette al pesto, che tu servivi caldo e abbondante e che il cliente mangiava. Stop.

Negli ultimi anni all’azione del “mangiare” si è aggiunta quella del “fotografare”. Il cliente, prima di addentare il primo boccone, fa una bella foto al piatto e la condivide sui Social o la gira agli amici tramite un sistema di messaggistica.

Per fare bella figura e aumentare la reputazione del tuo locale, sapendo che il tuo piatto sarebbe stato oggetto di scatti fotografici, hai iniziato ad abbellirlo; hai diminuito la porzione, aggiunto una foglia di basilico, due fagiolini come guarnizione.

Con il passare del tempo, scatto dopo scatto, abbellimento dopo abbellimento, siamo arrivati all’estremizzazione del tutto.

Il piatto – buono -di trenette al pesto da solo non vale niente: deve essere sempre più sorprendente, perché il cliente ama essere stupito, ogni giorno di più.

Per cui ok a brillantini (!), colori (!), aromi (!) in modo che la foto sia sempre più “wow”.

Oggi? Oggi sta a te scegliere.

Puoi continuare a percorrere questa strada e superare il limite a ogni portata, esagerando ogni giorno di più. Al punto tale che il cliente nemmeno si ricorderà il vero gusto del pesto, o la vera consistenza delle trenette.

Oppure puoi mettere un freno alla spettacolarizzazione e fare un discorso molto serio al tuo cliente: ok, l’esperienza vale tantissimo, ma io te la costruisco puntando su ingredienti di estrema qualità, non spargendo brillantini ovunque.

Io credo che la seconda scelta sia quella vincente e ti suggerisco di intraprendere questa strada. Anche e a maggior ragione se il tuo cliente è di giovane età. Hai la possibilità di stupirlo e allo stesso tempo di educarlo al buon gusto, di aiutarlo a distinguere i vari sapori autentici dei piatti, i veri colori delle materie prime.

Siamo noi, sempre, a creare i trend. Ma dobbiamo essere certi che il trend che sosteniamo sia utile, al mercato, ai clienti e al nostro business. E che abbia anche una lunga durata… quanto tempo può durare una pizza margherita con sopra spalmata una crema rosa alla fragola?

Vieni su www.ristopiulombardia.itper conoscere i veri trend del momento.

 

 

 

 

Tags: ,

Lascia un commento