MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

World Pasta Day, festeggiamo con nuovi primi


 

Non è il caso di recarsi sino a San Paolo del Brasile per festeggiare, domani, la Giornata mondiale della pasta, che verrà celebrata nel corso della 19esima edizione del World Pasta Day, curata dall’International Pasta Organization (Ipo).

È però assolutamente il caso di farsi “trainare” da questo evento per fare il punto della situazione su questo alimento e, con l’occasione, proporlo in maniera innovativa alla propria clientela.

Ecco qualche numero che riguarda il nostro Paese (fonte Aidepi):

-gli italiani consumano ogni anno, a testa, 23,5 chili di pasta

-3,3 milioni sono le tonnellate prodotte in Italia

-l’Italia rappresenta il 67% della produzione europea e circa un quarto dell’intera produzione mondiale

Siamo leader, in modo indiscutibile, anche se altri player molto aggressivi si stanno facendo avanti. Al di là delle questioni di pura competition, che riguardano i produttori, per noi imprenditori dell’Horeca è importante ricordare che:

-la pasta è il cardine della Dieta Mediterranea: fa bene, da tutti i punti di vista. E come tale va proposta alla clientela

-la pasta non è più unicamente di grano duro, vi sono mille variabili “nuove” (ossia di moda) che possono essere utilizzate per presentare anche la semplice Pasta al pomodoro e basilico

-c’è tutto in mondo di appassionati che desiderano farsi solleticare da preparazioni nuove, mix di sapori e gusti anche etnici, oppure della tradizione gastronomica italiana, ma rivisitati in ottica di modernità

-c’è anche un mondo, più piccino, di persone che non possono avere contatti con il grano, e che sono alla ricerca di pasta realizzata con altri ingredienti (per esempio i legumi…)

Per tenere assieme tutte queste esigenze si può, finalmente, osare. Ossia abbinare, alla classica proposta del menù – anche della semplice pausa pranzo – qualcosa di più raffinato, o curioso, oppure strano, oppure gourmet.

Ristopiù Lombardia ha modellato un’offerta molto dettagliata di pasta di ogni genere, formato, ingredientistica, proprio per venire incontro alle esigenze del bar, ma anche del ristorante e dell’albergo (le referenze si trovano su www.ristopiulombardia.ite sono acquistabili direttamente on line). Le referenze sono pensate appositamente per gli operatori dell’Horeca, per quanto riguarda conservazione, preparazione, cottura e impiattamento. Si va dai bartolacci ripieni alla pasta per lasagne, dai raviolotti al baccalà agli agnoli con tartufo, a tutte le specialità regionali (paccheri, strigoli, garganelli, orecchiette, strozzapreti, tagliatelle, pappardelle), a tutte le tipologie di pasta ripiena (con borragine, pesce, zucca). Vi sono infine anche le preparazioni più ricercate, come cannelloni o lasagne.

“Stuzzicare, colpire, affondare a livello di piena soddisfazione… e poi far tornare. Queste sono le regole della pasta perfetta, che deve catturare il cliente e ‘obbligarlo’ a tornare per riprovare la stessa esperienza gustativa. Grazie ai nostri partner di assoluto livello, possiamo garantire a tutti i clienti questa certezza: la pasta vince sempre; con la pasta il cliente si innamora. E il fatturato cresce. Buona Giornata mondiale della pasta all’insegna della bontà e della qualità”, precisa il Presidente Giuseppe Arditi.

 

 

 

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *