MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Selezione del personale, su cosa puntare?


 

Donatella Rampado – Sono stati scritti oceani di parole sulla comunicazione, eppure è talmente fondamentale, come tema, che molto della nostra felicità dipende dal grado di comunicazione che sappiamo ricevere e dare, molto del nostro successo professionale dipende da come riusciamo a rapportarci con gli altri e con noi stessi. Nella maggior parte dei casi i clienti irritati sono rari, lo diventano in genere in presenza di un pessimo servizio o di una cattiva comunicazione. Quando succede di dover trattare con clienti esigenti o irritati questo genera tensione nel locale sia per il personale e sia per gli altri clienti presenti. L’abilità di risolvere situazioni conflittuali rapidamente e in modo professionale può avere un notevole influsso in termini di fatturato quando:

-le persone che si occupano del servizio hanno innate qualità e predisposizioni

-le persone che si occupano del servizio vengono costantemente formate e motivate al ruolo.

La selezione delle persone, anche se si occupano di ruoli in apparenza semplici, come rispondere al telefono, servire in tavola, raccogliere ordini o lamentele, non deve essere lasciata al caso. Ricordo quindi alcuni parametri fondamentali ed indispensabili che devono essere visti e osservati durante la selezione di collaboratori che si occuperanno di servizio al cliente:

Caratteristiche e abilità spontanee:

-avere una natura sorridente e saper sorridere

-essere interessato agli altri

-avere autocontrollo

-trasmettere un atteggiamento cordiale e professionale

-essere più un ascoltatore che un parlatore

-possedere una voce piacevole e cordiale possibilmente senza accenti.

Non è necessario che la persona possegga tutte, le qualità e i talenti, ma ne deve possedere uno fondamentale: saper sorridere. Il vero cambiamento parte dall’individuo e non può essere un processo obbligato, più facile diventa quindi scegliere persone che posseggano già come innate determinate caratteristiche. Una mia cara amica selezionatrice a volte scherzando mi ricorda: “le rape sono rape”, per me vedere le potenzialità di ognuno è facile, ma nulla si può verso l’individuo che non vuole cambiare.

Quindi, il primo passo è una buona selezione, il secondo come abbiamo visto è quello di predisporre un buon mansionario e il terzo passo fare formazione prima di iniziare il lavoro.

La formazione sulle competenze dovrà trattare:

-Conoscere a memoria il menu e la relativa composizione dei piatti

-Conoscere il significato di termini come celiaco, intollerante, vegano ecc.

-Saper ascoltare in modo analitico e pro-attivo

-Saper porre domande strategiche per meglio consigliare

La capacità di comunicare in modo competente è indispensabile al ristoratore, specialmente nell’era della massimizzazione, dove a New York trovi la stessa tipologia di ristorante che hai provato qualche mese fa a Vicenza. Stiamo parlando del presente e del futuro ed è pertanto indispensabile per lo sviluppo del ristorante che tutti i collaboratori e gli executive imparino le tecniche di comunicazione causativa. Sappiamo che le relazioni sono tendenzialmente emozionali. Un atto di grave scortesia fatto da un cameriere possono cancellare la bontà del piatto servito.

 

 

 

Tags: , ,

Lascia un commento

In evidenza

Il 26/6 accelera il tuo business!

Messaggio del Presidente Giuseppe Arditi rivolto a tutti gli imprenditori della distribuzione!

“È arrivato per me il momento di prendere in mano tutte le mie conoscenze e di… consegnartele!

[…]

Leggi di più ››

News

E per l’estate vini leggeri e freschi

Con il giorno più lungo dell’anno inizia l’estate, ufficialmente.

E ufficialmente si aprono anche i lunghi aperitivi, le cene all’aperto: il tuo locale si trasforma in un meraviglioso luogo di intrattenimento – zanzare permettendo – in cui la voglia di relax e divertimento è presente a ogni ora,

[…]

Mini fagottini di verdure gratinati ai germogli

Per il tuo aperitivo innovativo… per stupire i clienti, per aggiungere quel tocco “asian food” che piace tantissimo. Insomma: per rivitalizzare il tuo locale dalle 17 in poi, oltre a un cocktail preparato a regola d’arte ti proponiamo questa ricetta che ha per ingredienti principali i mini fagottini di patate.

[…]

Recensioni negative: come affrontarle?

Se sei sui Social lo sai: devi mettere in conto le recensioni negative che possono piovere a catinelle e rappresentare un bel problema per la reputazione del tuo locale.

Siccome non puoi non avere una pagina Facebook o Instagram,

[…]

Non sei contento del tuo fornitore? Cambia!

Nella vita non c’è niente di eterno, men che meno il tuo fornitore di fiducia.

Vuoi fare un test molto rapido per vedere se ti stai appoggiando al giusto partner capace di far volare verso il successo il locale?

[…]

Più Bubble Tea di così non si può!

Sei rimasto solo tu a non avere il Bubble Tea?

Guardati attorno: tutti i bar di un certo livello – ovvero quelli che vogliono essere sempre pieni di clientela,

[…]

Verso la Giornata della ristorazione

“E’ con entusiasmo e fiducia che annunciamo l´iter in commissione 10 alla Camera, della proposta di legge che istituisce la “Giornata della ristorazione”, che accende il riflettore su un settore strategico e competitivo dell´economia italiana e che rappresenta uno degli elementi di maggior appeal del turismo verso il nostro Paese”.

[…]

Ghiaccio nei cocktail? Parliamone in modo serio

La gestione e la conservazione del ghiaccio sono cruciali in qualsiasi bar che serva cocktail, specialmente per l’aperitivo, quando i drink devono essere presentati al meglio sia in termini di sapore che di aspetto.

[…]

Il giorno giusto per acquistare… Aperitivo Perfetto!

Cos’è Aperitivo Perfetto nel tuo locale? Il libro scritto da Giuseppe Arditi con Daniele Cascio che ti propone “strategie pratiche per illuminare e migliorare il momento dell’aperitivo nel tuo locale”. 

[…]

Quale combinazione vincente per il tonno?

Il tonno – sia fresco che in conserva – è un salva-pranzo e salva-cena non solo quando si è a casa. È talmente amato che anche al bar in pausa pranzo può diventare un ingrediente goloso specie in questo periodo,

[…]

Lo conferma il magazine: con l’estate cambia tutto

È proprio vero: con l’estate cambia tutto. Cambia il clima. Cambia il modo di fare dei clienti, cambia il tuo menù del pranzo e dell’aperitivo, perché con 35 gradi umidi è molto difficile far digerire un bel piatto caldo.

[…]

Leggi di più ››