MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Salsa: tanta, poca o chissà


L’uso della salsa in cucina fa innervosire e mette in disaccordo gli chef i ristoratori. Bisogna usarne tanta? Poca? Lasciarla in mano al cliente per il classico fai-da-te, oppure farla scomparire e proporla solo a richiesta? E poi: quale salsa? Chi stabilisce che un certo gusto si abbini bene a una certa pietanza?

Un tempo era molto semplice: l’unica salsa in commercio – che anche le massaie sapevano preparare – era la maionese, Di chiara provenienza francese. Anzi, gli italiani guardavano alla cucina francese tout court con una certa disapprovazione, proprio a causa dell’uso importante di diversi tipi di salse.

Oggi c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Anche il piatto che non prevede l’uso della salsa nella preparazione se la ritroverà nella guarnizione. Il punto resta però sempre lo stesso: il cliente è in grado di stabilire il corretto abbinamento?

È felice solo quando sul tavolo campeggiano fustini di maionese, senape e ketchup?

Il palato raffinato sa che queste salse devono essere usate con parsimonia, perché rischiano di coprire il gusto autentico del cibo che si sta andando a consumare. Il palato meno raffinato ama invece il gusto della salsa diffuso e “spalmato” dappertutto.

C’è modo di “educare” la clientela?

Sì, con due soluzioni: la prima prevede che il maître o il titolare o lo chef spieghino, presentando il piatto, quale salsa è stata inserita e per quale motivo (per esempio per esaltare un certo gusto o contrapporsi adesso). La seconda è quella di bandire del tutto le classiche salse, per proporre gusti arditi e nuovi. O anche antichi: un tempo, nelle campagne della Pianura Padana, era abitudine mangiare la cicoria, o qualunque genere di insalata amara, insieme a un cucchiaio di marmellata.

Terza soluzione, ancora più ardita, prevede che le classiche salse tradizionali siano sostituite con nuovi gusti, che fanno riferimento a una tradizione culinaria a noi lontana: si pensi alla salsa chili, alla salsa stout steak, a quella a base di menta, di guacamole, all’enchilada o a quella a base di peperoncino chipotle.

Ristopiù Lombardia ha in catalogo sia salse “consolidate” che nuove referenze oggi molto appealing, per saperne di più www.ristopiulombardia.it

 

 

 

 

 

Tags: , , ,

Lascia un commento

In evidenza

Nuove posizioni aperte in azienda!

Ristopiù Lombardia SpA Società Benefit a Socio Unico ricerca: Addetto/A operatore telefonico

STIAMO CERCANDO nr. 2 OPERATRICI / OPERATORI TELEFONICI ESPERTI IN:

– SVILUPPO FATTURATO CLIENTI VIP

[…]

Leggi di più ››

News

La storia dell’aperitivo che non ti aspetti

La storia dell’aperitivo che non ti aspetti è quella che ha per protagonisti dei finger food che non ti aspetti. Scommettiamo che siamo in grado, magicamente, di indovinare cosa porterai in tavola con lo spritz?

[…]

È tempo di parlare di succhi e smoothies

Hai un bar? Allora non puoi non conoscere la differenza tra prodotti analoghi ma ben diversi tra loro. Ne va della tua reputazione!

Con l’avvicinarsi della bella stagione puoi “riaprire” il menù a succhi e smoothies in quantità,

[…]

Aprile, primo o secondo stellato?

Ad aprile, se hai un ristorante, puoi scegliere: il tuo menù sarà a tre o cinque stelle? Sarà nuovo o sempre il solito? Sarà primaverile o quattrostagioni?

Dipende da te,

[…]

Come va la tua proposta di ittico?

A sentir parlare di prodotti ittici per il ristorante o il bar, molti imprenditori scappano:

-hanno paura che il cliente non apprezzi

-non sanno bene se fidarsi o meno della catena del freddo dei fornitori

-oltre alle classiche ricette trite e ritrite… non hanno fantasia culinaria da mettere in pista

E così… un bel pezzo di fatturato se ne va.

[…]

Idee vegan per la pausa pranzo primaverile

Sai che le proposte vegane per la pausa pranzo, se ben inserite nel menù, saranno apprezzate anche dal cliente che non ha scelto quel tipo di alimentazione. Il motivo?

-Sono nutrizionalmente complete.

[…]

Come stanno andando i tuoi Social?

Se sei un ristoratore o un imprenditore del bar sicuramente hai attivato la tua pagina Social, su Facebook e Instagram.

Per capire se la tua attività sul web sta funzionando,

[…]

Pistacchio Gold

Per cosa vanno matti i clienti in questo momento? Per i super croissant farciti riccamente! E sono ancor più contenti se il croissant in questione ha qualcosa di speciale! Con questa ricetta tieni assieme tutti questi desideri!

[…]

Risto Quality Card, solo vantaggi tangibili

Tutti parlano di carta fedeltà, dal benzinaio, al supermercato, addirittura alla banca o al circolo del tennis.

Tu però lavori in un mercato ben specifico, che ha le sue regole.

[…]

Pasta ripiena: quali i must da proporre con continuità?

Nell’offerta della pausa pranzo, che si parli di ristorante o di bar, la pasta ripiena ricopre sempre un ruolo rilevante, in quanto può costituire un piatto unico dal punto di vista nutrizionale,

[…]

Lo spritz e i suoi accompagnatori…

Tutti lo servono… ma quanto sanno prepararlo alla perfezione? Lo spritz è il salva-aperitivo di ogni locale. Anche tu sicuramente ce l’hai tra i tuoi top seller… sei certo di avere la ricetta unica,

[…]

Leggi di più ››