MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Perché serve provare i trend?


Non si tratta solo di perdere denaro.

Né di avere il magazzino pieno di merce che i clienti si rifiutano di consumare.

I trend sono una grandissima opportunità che va sempre colta. Ma con le giuste precauzioni del caso.

Tutti gli imprenditori dell’Horeca girano per le fiere di settore, seguono i programmi televisivi, chiacchierano con i clienti. Entrano in contatto ogni giorno con prodotti di tendenza: alcuni paiono semplici da inserire, altri più delicati. Per alcuni, invece, il successo non è così certo.

Cosa fa, messo alle strette, l’imprenditore che è comunque obbligato a innovare?

Prova, tenta, si lascia ispirare dalla zia, dal nonno, dal cognato, dal cliente giovanissimo, da quello vecchissimo, dal guru della cucina e dallo specialista del bar di tendenza.

E acquista. Così.

E dopo che ha acquistato, viene assalito dai dubbi di cui sopra.

E se il prodotto non si combina con le altre referenze?

E se non riesco a raccontarlo?

E se non riesco a farlo amare?

E se viene consumato prima del previsto?

La mente inizia a fare i conti: giacenze, denaro allocato che non si trasforma in guadagno. Reputazione vacillante. Incapacità di stare al passo coi tempi. Disastro imminente. Aiuto!

Stop.

Ritorniamo indietro e seguiamo i passaggi che avevamo indicare.

1 innovare è obbligatorio

2 bisogna farlo con oculatezza

Perché il numero 1 sia pienamente soddisfatto e il numero 2 perfettamente garantito, occorre affidarsi a un player che si faccia carico dell’elemento di rischio causato dal “non mi piace il prodotto, non gira come mi attendevo”.

Ristopiù, proprio per andare incontro a questa esigenza, ha creato la clausola Soddisfatti o Rimborsati.

Bar, ristoranti e locali possono acquistare in tutta tranquillità e testare i prodotti-trend che desiderano. Se il prodotto non risulta adeguato e non piace, o se non sono stati rispettati i termini concordati, può essere restituito entro sette giorni, anche se il cartone è aperto. La spesa verrà subito rimborsata.

“La correttezza commerciale – spiega il Presidente Giuseppe Arditi – è il nostro miglior biglietto da visita. Non ci stancheremo mai di spingere i clienti a innovare la loro proposta di vendigta, per questo desideriamo sostenerli in maniera concreta”.

Per avere maggiori informazioni sulla clausola Soddisfatti o Rimborsati, e per avere dettagli in merito alla Risto Quality Card, è possibile contattare il Service Center al numero verde 800078844.

 

 

 

 

Lascia un commento