MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Come motivare il personale?


Giuseppe Arditi – Molto spesso, sul blog GiuseppeArditi.com, mi trovo a trattare questo tema e mi confronto con colleghi imprenditori di bar e ristoranti alle prese con situazioni delicate di gestione del personale. I collaboratori sono troppe volte visti come “prestatori d’opera”, da pagare il giusto (si spera) e inquadrare in una quotidianità fatta di ordini e regole da rispettare cosicché tutto funzioni a regola d’arte.

In realtà il dipendente che lavora bene è quello che:

  • viene motivato ogni giorno;
  • si sente parte di una squadra;
  • può fare riferimento a un leader che indica il percorso da seguire;
  • si confronta con un referente se qualcosa non va.

 

Persino mantenendosi coerenti coi topic appena indicati, non è detto che sia così semplice avere collaboratori soddisfatti.

Cosa manca, ancora?

Secondo me l’attestazione del merito. Ogni persona, dal lavapiatti al maitre d’hotel a cinque stelle, vive non solo di stipendio. Ha necessità di più gratificazioni per verificare che, davvero, il suo lavoro sia importante nell’economia dell’impresa per cui sta prestando l’opera. Queste gratificazioni non devono necessariamente essere in denaro. A volte è sufficiente un complimento, oppure un diploma virtuale o cartaceo che confermi il raggiungimento di un certo obiettivo.

Il personale non motivato non avrà il sorriso, lavorerà perché deve (quindi non lavorerà se l’occhio del responsabile non lo controllerà), non trasmetterà senso di appartenenza all’esterno. Basta un solo dipendente scontento a modificare in negativo il clima di un intero locale.

Quali compiti spettano all’imprenditore, per tenere e mantenere attorno a sé persone felici?

  • “Sporcarsi” metaforicamente le mani, ossia fare vedere che è presente, osserva e supporta, qualora fosse necessario
  • Lasciare la porta dell’ufficio aperta in modo da poter ascoltare eventuali problemi che possano sorgere tra il personale
  • Conoscere bene ogni suo dipendente (compresa la situazione famigliare) in modo da mostrare attenzione per piccoli traguardi o eventi che possono coinvolgere le persone del team
  • Periodicamente fare un check, con tutti, per verificare come procede l’organizzazione
  • Creare momenti di condivisione e festa aperti magari anche ai familiari
  • Essere fermi e giusti, ossia trattare tutte le persone allo stesso modo, senza favoritismi di sorta

 

Questi sono solo alcuni spunti legati alla motivazione del personale. Nel libro Il bar di successo, edito da FrancoAngeli, ho cercato di enucleare nel dettaglio tutte le problematiche.

Vuoi ricevere il capitolo che ne parla?

Invia una mail a info@ristopiulombardia.it, scrivendo nell’oggetto “Il bar di successo” e indicando nel testo nome, cognome, ragione sociale e numero di telefono e precisando: “Vorrei ricevere il capitolo Collaboratori de “Il bar di successo””, te lo farò spedire subito!

 

Seguimi anche sul blog GiuseppeArditi.com, attendo i tuoi commenti!

 

Tags: , , ,

Lascia un commento

In evidenza

Il 26/6 accelera il tuo business!

Messaggio del Presidente Giuseppe Arditi rivolto a tutti gli imprenditori della distribuzione!

“È arrivato per me il momento di prendere in mano tutte le mie conoscenze e di… consegnartele!

[…]

Leggi di più ››

News

E per l’estate vini leggeri e freschi

Con il giorno più lungo dell’anno inizia l’estate, ufficialmente.

E ufficialmente si aprono anche i lunghi aperitivi, le cene all’aperto: il tuo locale si trasforma in un meraviglioso luogo di intrattenimento – zanzare permettendo – in cui la voglia di relax e divertimento è presente a ogni ora,

[…]

Mini fagottini di verdure gratinati ai germogli

Per il tuo aperitivo innovativo… per stupire i clienti, per aggiungere quel tocco “asian food” che piace tantissimo. Insomma: per rivitalizzare il tuo locale dalle 17 in poi, oltre a un cocktail preparato a regola d’arte ti proponiamo questa ricetta che ha per ingredienti principali i mini fagottini di patate.

[…]

Recensioni negative: come affrontarle?

Se sei sui Social lo sai: devi mettere in conto le recensioni negative che possono piovere a catinelle e rappresentare un bel problema per la reputazione del tuo locale.

Siccome non puoi non avere una pagina Facebook o Instagram,

[…]

Non sei contento del tuo fornitore? Cambia!

Nella vita non c’è niente di eterno, men che meno il tuo fornitore di fiducia.

Vuoi fare un test molto rapido per vedere se ti stai appoggiando al giusto partner capace di far volare verso il successo il locale?

[…]

Più Bubble Tea di così non si può!

Sei rimasto solo tu a non avere il Bubble Tea?

Guardati attorno: tutti i bar di un certo livello – ovvero quelli che vogliono essere sempre pieni di clientela,

[…]

Verso la Giornata della ristorazione

“E’ con entusiasmo e fiducia che annunciamo l´iter in commissione 10 alla Camera, della proposta di legge che istituisce la “Giornata della ristorazione”, che accende il riflettore su un settore strategico e competitivo dell´economia italiana e che rappresenta uno degli elementi di maggior appeal del turismo verso il nostro Paese”.

[…]

Ghiaccio nei cocktail? Parliamone in modo serio

La gestione e la conservazione del ghiaccio sono cruciali in qualsiasi bar che serva cocktail, specialmente per l’aperitivo, quando i drink devono essere presentati al meglio sia in termini di sapore che di aspetto.

[…]

Il giorno giusto per acquistare… Aperitivo Perfetto!

Cos’è Aperitivo Perfetto nel tuo locale? Il libro scritto da Giuseppe Arditi con Daniele Cascio che ti propone “strategie pratiche per illuminare e migliorare il momento dell’aperitivo nel tuo locale”. 

[…]

Quale combinazione vincente per il tonno?

Il tonno – sia fresco che in conserva – è un salva-pranzo e salva-cena non solo quando si è a casa. È talmente amato che anche al bar in pausa pranzo può diventare un ingrediente goloso specie in questo periodo,

[…]

Lo conferma il magazine: con l’estate cambia tutto

È proprio vero: con l’estate cambia tutto. Cambia il clima. Cambia il modo di fare dei clienti, cambia il tuo menù del pranzo e dell’aperitivo, perché con 35 gradi umidi è molto difficile far digerire un bel piatto caldo.

[…]

Leggi di più ››