MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Mai pensato al CEC, Chief Executive Customer?


Prima Puntata – Iniziamo in questo articolo, per poi proseguire nelle prossime settimane, l’analisi di questa posizione, relativamente nuova; in Italia, la prima a parlarne è stata Ibm. All’estero questa figura è più conosciuta ed è stata sviluppata dall’esigenza di creare un servizio al cliente che fosse innovativo, creativo, ma soprattutto di eccellenza. Ho contribuito personalmente a traghettarla per prima nel settore alberghiero in Italia nel 2011, inserendola in una nota catena alberghiera e poi proseguendo in altre strutture. Ritengo che una maggiore diversità di genere ai vertici produca una performance organizzativa ed economica migliore, sia in termini di fatturato, che di risultati operativi e di clima aziendale; questo nuovo ruolo professionale, il CEC-Chief Executive Customer, è spesso ricoperto da una donna, in quanto lo stile di leadership femminile tendenzialmente è più empatico, più capace di creare relazioni nel team, ha elasticità nel saper gestire aspetti diversi e su aree differenti, sa essere strutturato, ha capacità di ascolto ed osservazione, ma soprattutto è attento ai dettagli. La capacità intuitiva, combinata con competenza, talento e capacità comunicative, si traduce spesso in successo per l’azienda, perché la sensibilità femminile si esprime meglio nell’anticipare i problemi.

Per creare fiducia non basta sorridere, i cicli che creano la soddisfazione del cliente e la relativa Customer Experience sono più complessi, le valutazioni spesso non sono oggettive ma emozionali, ecco quindi la necessità di un ‘super manager’ con orecchi, occhi, percezioni attive e competenza per fornire un servizio congruente e di eccellenza costante verso i clienti, consolidando la reputazione ed il brand della struttura, turistica o meno.

Ogni azienda ha come obiettivo quello di raggiungere una certa fama e reputazione nel settore in cui opera. Il CEC (responsabile fidelizzazione clienti) ha il difficile ruolo di comprendere, organizzare, stimolare, sostenere e sviluppare questo obiettivo, e non può farlo senza il sostegno dei collaboratori. I collaboratori raramente si automotivano da soli; per lavorare ‘con’ e non ‘per’ l’azienda, il CEC deve:

-Essere un esempio trainante.

-Saper trasformare i dipendenti in collaboratori.

-Avere degli obiettivi chiari da raggiungere.

-Essere un innovatore e adottare scelte creative.

-Saper coinvolgere e organizzare per il cambiamento.

-Aver ben chiaro lo stato di salute del ristorante o hotel, confrontando gli indicatori finanziari con quelli intangibili dei propri clienti.

Le azioni di cambiamento incontrano generalmente molte resistenze da parte dei collaboratori. I lavoratori resistono al cambiamento perché temono di perdere qualcosa, perché non hanno capito le ragioni che spingono al cambiamento, perché non hanno fiducia nel loro leader, o infine perché non credono di essere all’altezza del ruolo.

Il CEC gioca un ruolo fondamentale nella fase di cambiamento e nella fase di motivazione dei collaboratori. I lavoratori, per seguire un progetto e collaborarvi attivamente, devono credere nel proprio CEC. Il compito di un leader è quello di saper selezionare i migliori collaboratori, inserirli nel ruolo e formarli a quel ruolo. Compito del responsabile è anche quello di traghettare verso l’eccellenza l’impresa, grazie alle competenze dei propri collaboratori. Le attività di ogni collaboratore – dal parcheggiatore, addetto alle pulizie, cameriere, reception fino al direttore – contribuiscono all’immagine dell’azienda e ne trasmettono l’affidabilità. L’immagine aziendale deve essere chiara ai clienti, ma prima di tutto deve essere chiara al personale.

Appuntamento al prossimo mese per continuare l’analisi del CEC!

https://selfbrand.it/

http://www.donatellarampado.com/

 

 

 

 

Lascia un commento

In evidenza

Nuove posizioni aperte in azienda!

Ristopiù Lombardia SpA Società Benefit a Socio Unico ricerca:

Nr. 1 Marketing Specialist.

La figura sarà parte integrante dell’Ufficio Marketing, lavorando trasversalmente in tutte le aree aziendali.

[…]

Leggi di più ››

News

Non sei contento del tuo fornitore? Cambia!

Nella vita non c’è niente di eterno, men che meno il tuo fornitore di fiducia.

Vuoi fare un test molto rapido per vedere se ti stai appoggiando al giusto partner capace di far volare verso il successo il locale?

[…]

Più Bubble Tea di così non si può!

Sei rimasto solo tu a non avere il Bubble Tea?

Guardati attorno: tutti i bar di un certo livello – ovvero quelli che vogliono essere sempre pieni di clientela,

[…]

Verso la Giornata della ristorazione

“E’ con entusiasmo e fiducia che annunciamo l´iter in commissione 10 alla Camera, della proposta di legge che istituisce la “Giornata della ristorazione”, che accende il riflettore su un settore strategico e competitivo dell´economia italiana e che rappresenta uno degli elementi di maggior appeal del turismo verso il nostro Paese”.

[…]

Ghiaccio nei cocktail? Parliamone in modo serio

La gestione e la conservazione del ghiaccio sono cruciali in qualsiasi bar che serva cocktail, specialmente per l’aperitivo, quando i drink devono essere presentati al meglio sia in termini di sapore che di aspetto.

[…]

Il giorno giusto per acquistare… Aperitivo Perfetto!

Cos’è Aperitivo Perfetto nel tuo locale? Il libro scritto da Giuseppe Arditi con Daniele Cascio che ti propone “strategie pratiche per illuminare e migliorare il momento dell’aperitivo nel tuo locale”. 

[…]

Quale combinazione vincente per il tonno?

Il tonno – sia fresco che in conserva – è un salva-pranzo e salva-cena non solo quando si è a casa. È talmente amato che anche al bar in pausa pranzo può diventare un ingrediente goloso specie in questo periodo,

[…]

Lo conferma il magazine: con l’estate cambia tutto

È proprio vero: con l’estate cambia tutto. Cambia il clima. Cambia il modo di fare dei clienti, cambia il tuo menù del pranzo e dell’aperitivo, perché con 35 gradi umidi è molto difficile far digerire un bel piatto caldo.

[…]

Cosa succede in giugno?

In questo giugno accadono un sacco di cose interessantissime:

-domani e dopodomani si vota per eleggere i rappresentanti europei e comunali

-dal 14 giugno hanno il via gli Europei di calcio… e allora sì che ci sarà pathos da vendere,

[…]

Il valore del sorriso? Scoprilo il 13 giugno

Il sorriso ha un valore enorme. Non solo: la gentilezza è un potente strumento, fa bene e fa del bene. Lo sperimenti ogni giorno nella vita privata ma sai benissimo che anche sul posto di lavoro funziona esattamente allo stesso modo.

[…]

Fish & chips al lime e pepe rosa

Che profumo di fritto di alta qualità! Prendiamo direttamente dalla Gran Bretagna questa ricetta, che però i nostri chef hanno saputo ridisegnare all’italiana. Il risultato? Qualcosa di incredibile, grazie a un ingrediente segreto: le zeste di lime!

[…]

Leggi di più ››