MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Italiani e sostenibilità, sempre più vicini


 

Francesco Megna* – L’Italia è consapevole di non essere ancora uscita del tutto dalla crisi e di avere davanti un orizzonte ricco di incertezze sul piano economico e della sostenibilità. Più della metà dei brianzoli è soddisfatta della propria situazione economica, mentre aumenta la capacità di accumulo del risparmio delle famiglie, che tuttavia prediligono la liquidità come auto-assicurazione per trovarsi più preparati in un contesto ad alta volatilità, e si riducono lievemente le famiglie in saldo negativo. Cresce la consapevolezza rispetto ai temi della sostenibilità negli investimenti. La maggior parte dei cittadini pensa che il mondo stia fronteggiando un’emergenza al contempo ambientale e sociale; c’è chi sottolinea la propria preoccupazione per l’ambiente, chi si sofferma sulle disuguaglianze. Per quanto riguarda la situazione personale, oltre il 50% si dichiara soddisfatto della propria situazione economica. Non dimentichiamoci però che quasi una famiglia su 5 è colpita dalla crisi.

Aumenta la capacità di risparmio delle famiglie (44%) e si riducono quelle in saldo negativo, che però rimangono il 20%, anche se il 63%  continua a preferire la liquidità per far fronte a spese impreviste in un contesto comunque incerto. In un contesto in cui il risparmio assume il ruolo di ‘auto-assicurazione’, questa fiducia limitata non può che certificare la predilezione per la liquidità. Risulta difficile trovare un investimento ideale, oltre alla diffidenza verso le ultime novità in materia di norme che lo tutelano. Così parecchi risparmiatori non investono e/o spendono il loro denaro. Stabile il mattone e gli investimenti considerati più a rischio.

Il dato interessante è che nella valutazione delle opzioni di risparmio e investimento emerge la volontà di investire in attività positive per società e ambiente. Questo inizia a produrre un cambiamento anche nella vita quotidiana: si diventa più attenti ai consumi e quasi il 40% è più attento agli investimenti. Un 22% dei risparmiatori sarebbe disposto ad accettare anche rendimenti più bassi purchè l’investimento fosse indirizzato in aziende sostenibili. Parecchi investitori sono poi convinti che le aziende che si comportano in modo etico saranno più redditizie nel lungo termine. Inoltre, la percentuale dei risparmiatori che affermano che abbandonerebbero l’investimento in un’azienda se non si comportasse in modo etico, è il 48%. Gli investitori sono interessati ad adottare un approccio Esg (sostenibile) e hanno bisogno di sostegno e consulenza per trasformarlo in un processo decisionale finanziario.

*Responsabile Commerciale settore banking

 

 

 

Tags: , ,

Lascia un commento

In evidenza

Il 26/6 accelera il tuo business!

Messaggio del Presidente Giuseppe Arditi rivolto a tutti gli imprenditori della distribuzione!

“È arrivato per me il momento di prendere in mano tutte le mie conoscenze e di… consegnartele!

[…]

Leggi di più ››

News

E per l’estate vini leggeri e freschi

Con il giorno più lungo dell’anno inizia l’estate, ufficialmente.

E ufficialmente si aprono anche i lunghi aperitivi, le cene all’aperto: il tuo locale si trasforma in un meraviglioso luogo di intrattenimento – zanzare permettendo – in cui la voglia di relax e divertimento è presente a ogni ora,

[…]

Mini fagottini di verdure gratinati ai germogli

Per il tuo aperitivo innovativo… per stupire i clienti, per aggiungere quel tocco “asian food” che piace tantissimo. Insomma: per rivitalizzare il tuo locale dalle 17 in poi, oltre a un cocktail preparato a regola d’arte ti proponiamo questa ricetta che ha per ingredienti principali i mini fagottini di patate.

[…]

Recensioni negative: come affrontarle?

Se sei sui Social lo sai: devi mettere in conto le recensioni negative che possono piovere a catinelle e rappresentare un bel problema per la reputazione del tuo locale.

Siccome non puoi non avere una pagina Facebook o Instagram,

[…]

Non sei contento del tuo fornitore? Cambia!

Nella vita non c’è niente di eterno, men che meno il tuo fornitore di fiducia.

Vuoi fare un test molto rapido per vedere se ti stai appoggiando al giusto partner capace di far volare verso il successo il locale?

[…]

Più Bubble Tea di così non si può!

Sei rimasto solo tu a non avere il Bubble Tea?

Guardati attorno: tutti i bar di un certo livello – ovvero quelli che vogliono essere sempre pieni di clientela,

[…]

Verso la Giornata della ristorazione

“E’ con entusiasmo e fiducia che annunciamo l´iter in commissione 10 alla Camera, della proposta di legge che istituisce la “Giornata della ristorazione”, che accende il riflettore su un settore strategico e competitivo dell´economia italiana e che rappresenta uno degli elementi di maggior appeal del turismo verso il nostro Paese”.

[…]

Ghiaccio nei cocktail? Parliamone in modo serio

La gestione e la conservazione del ghiaccio sono cruciali in qualsiasi bar che serva cocktail, specialmente per l’aperitivo, quando i drink devono essere presentati al meglio sia in termini di sapore che di aspetto.

[…]

Il giorno giusto per acquistare… Aperitivo Perfetto!

Cos’è Aperitivo Perfetto nel tuo locale? Il libro scritto da Giuseppe Arditi con Daniele Cascio che ti propone “strategie pratiche per illuminare e migliorare il momento dell’aperitivo nel tuo locale”. 

[…]

Quale combinazione vincente per il tonno?

Il tonno – sia fresco che in conserva – è un salva-pranzo e salva-cena non solo quando si è a casa. È talmente amato che anche al bar in pausa pranzo può diventare un ingrediente goloso specie in questo periodo,

[…]

Lo conferma il magazine: con l’estate cambia tutto

È proprio vero: con l’estate cambia tutto. Cambia il clima. Cambia il modo di fare dei clienti, cambia il tuo menù del pranzo e dell’aperitivo, perché con 35 gradi umidi è molto difficile far digerire un bel piatto caldo.

[…]

Leggi di più ››