MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Dicono di noi: Dufrital


A colloquio con il signor Geniale di Dufrital, azienda presente con i suoi negozi negli aeroporti dal 1979; ad oggi si contano 50 punti vendita presso i maggiori aeroporti in Italia.

 Ci racconta un po’ di Dufrital?

Dufrital è una multinazionale, siamo in tutto il mondo e ci occupiamo per lo più di retail, oltre che avere delle attività di edicola e di tabacchi, che nello specifico sono i settori di cui mi occupo io. Io sono responsabile al terminal 2 di Malpensa di tre punti vendita. Due di questi sono prevalentemente edicole, tabacchi, propongono gadget e souvenir, food, tessile e giocattoli. Sono dei piccoli bazar – come amo definirli io – dove c’è un po’ di tutto. Poi abbiamo anche un’altra attività, ovvero il bar posizionato nella zona arrivi, il punto nel quale usiamo maggiormente i prodotti di Ristopiù Lombardia. Conosco il signor Arditi da 18 anni ormai. Gestivo all’inizio della mia carriera un piccolo minimarket e ho avuto il piacere di incontrare un rappresentante della ditta: in quel frangente è iniziato il rapporto con Ristopiù Lombardia e con i prodotti che trattiamo anche adesso, per la maggior parte i surgelati.

Chi sono i vostri clienti?

Sono i passeggeri provenienti da tutto il mondo che transitano dall’aeroporto, portando il loro “piccolo ma grande” bagaglio emotivo.

Ha un evento da raccontarci legato alla sua attività che l’abbia colpita particolarmente?

Certamente! Non mi ricordo bene che tipo di partita di calcio ci fosse, ma eravamo nella zona Schengen ed erano le 3 di notte: c’erano tutti i tifosi che dovevano partire e c’è stata un’allerta allucinante. Ricordo di essere stato presente personalmente nel  punto vendita, aperto apposta per loro in accordo con SEA gestore degli aeroporti. C’è stato un vero momento di caos perché tutti i tifosi attendevano la Gazzetta dello Sport: siamo andati a ritirare circa 20 pacchi di giornali e quando siamo arrivati nei pressi del negozio siamo stati assaliti! Tutti quanti volevano comprare la Gazzetta. Questo è un episodio che ricordo per la sua particolarità ed originalità. Ho inoltre dei ricordi intensi di vissuti di ristrutturazioni dei negozi, che è il mio settore, portati avanti ad oltranza e finiti in piena notte… momenti in cui mi sono divertito con attorno a me persone sempre disponibili: collaboratori, cassieri, magazzinieri, tutti quanti insieme per un unico obiettivo, quello di aprire il prima possibile il punto vendita. Per non parlare poi di quelli che definisco veri e propri “personaggi”… l’aeroporto è un mondo a sé, è un contenitore dove tu vedi tutto di tutti. Persone che provengono da tutte le nazioni che si concentrano tutte nello stesso posto in quel preciso momento. Fare un giro in aeroporto è come fare il giro del mondo, mi ha dato sempre questa  sensazione.

Quale è secondo lei un valore aggiunto di Ristopiù Lombardia?

Il punto di forza di questa azienda è l’uomo che c’è dietro a tutto: Giuseppe Arditi. È una gran fortuna perché non è facile trovare un uomo così dinamico e innovativo. Lui ha l’obiettivo di trovare sempre delle novità per essere aggiornato, cogliendo in pieno il momento in cui si sta muovendo. È un uomo “Social” e lo seguo spesso su Facebook per le sue iniziative, per esempio con i cartelloni che pubblica mentre è presente ai corsi. È sempre molto originale! Infine, apprezzo molto che vi siano sempre delle novità anche nei prodotti che commercializza, l’ottima scelta e l’eccellente  servizio.

 

Testo liberamente tratto da “Dicono di noi – Storie e testimonianze delle persone per noi più care: i nostri clienti. Racconti di lavoro insieme, in 20 anni di Ristopiù”, a cura di Paola Santini e Giuseppe Arditi).

(foto tratta da www.dufrital.com)

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *