MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Contanti? Anche no, grazie


 

Il bancomat e la carta di credito non devono essere nemici degli imprenditori dell’Horeca.

Siete tra coloro che ancora dicono: “Mi spiace, sotto i 10 euro solo contanti”, oppure, ancora peggio: “Mi spiace, non abbiamo il bancomat…”?

Ebbene, sappiate che il cliente non vi seguirà più.

Ovvero vi chiederà con sempre maggior frequenza di pagare in modo digitale importi sempre più bassi.

Avete problemi con le commissioni delle banche e dei circuiti della carta di credito? Cambiate operatori, gestore, insomma rinegoziate. Ma non scaricate questa vostra perplessità (quanto mi costano la transazione, il pos, il rotolino della carta, la connessione…) sul cliente.

Il cliente, infatti, ha scelto la sua strada, ed è quella del pagamento digitale.

A dimostrarlo sono i dati registrati da Sia nel corso dell’estate 2018.

Per esempio, in agosto sono stati oltre 262 milioni i pagamenti con carte emesse e gestite solo da Sia. Si sta parlando di un incremento del +17,1% rispetto ai 223,8 milioni dell’agosto del 2017.

Di questi, circa 48 milioni sono relativi ai pagamenti online (18,2% del totale), in crescita del 23,7% rispetto al 2017 (si erano attestati a 38,5 milioni).

Nei negozi tradizionali, come quelli che gestiscono gli imprenditori dell’Horeca, vi è stato un aumento dei pagamenti con carta di credito pari al +15,7%, per un totale di 214,5 milioni (erano 185,4 milioni nel 2017).

Quindi, riassumendo:

-gli italiani vanno in giro con sempre meno contanti

-ciò non impedisce loro di acquistare quello che desiderano

-l’assenza del pos o il limite minimo di spesa sono barriere importanti alla fidelizzazione

Tra l’altro, in tempi di attenzione alla legalità, consentire il pagamento con bancomat o carta di credito significa anche confermare che la parola “nero” non esiste: tutto viene dichiarato, così tutti pagano le tasse, come è giusto che sia.

Frasi come:

-non mi va la linea

-non funziona la connessione

-non c’è campo

-il pos è rotto

non si possono sentire.

Sono scuse che “puzzano” da lontanissimo, perfetto repellente anche per il cliente più paziente.

Quindi che fare?

Aiutare il cliente a sentirsi a casa, agevolarlo, rasserenarlo. Messo in questa condizione, sarà più contento e… di sicuro… acquisterà e spenderà anche più del previsto.

 

 

 

 

Lascia un commento

In evidenza

Nuove posizioni aperte in azienda!

Ristopiù Lombardia SpA Società Benefit a Socio Unico ricerca:

Nr. 1 Marketing Specialist.

La figura sarà parte integrante dell’Ufficio Marketing, lavorando trasversalmente in tutte le aree aziendali.

[…]

Leggi di più ››

News

Non sei contento del tuo fornitore? Cambia!

Nella vita non c’è niente di eterno, men che meno il tuo fornitore di fiducia.

Vuoi fare un test molto rapido per vedere se ti stai appoggiando al giusto partner capace di far volare verso il successo il locale?

[…]

Più Bubble Tea di così non si può!

Sei rimasto solo tu a non avere il Bubble Tea?

Guardati attorno: tutti i bar di un certo livello – ovvero quelli che vogliono essere sempre pieni di clientela,

[…]

Verso la Giornata della ristorazione

“E’ con entusiasmo e fiducia che annunciamo l´iter in commissione 10 alla Camera, della proposta di legge che istituisce la “Giornata della ristorazione”, che accende il riflettore su un settore strategico e competitivo dell´economia italiana e che rappresenta uno degli elementi di maggior appeal del turismo verso il nostro Paese”.

[…]

Ghiaccio nei cocktail? Parliamone in modo serio

La gestione e la conservazione del ghiaccio sono cruciali in qualsiasi bar che serva cocktail, specialmente per l’aperitivo, quando i drink devono essere presentati al meglio sia in termini di sapore che di aspetto.

[…]

Il giorno giusto per acquistare… Aperitivo Perfetto!

Cos’è Aperitivo Perfetto nel tuo locale? Il libro scritto da Giuseppe Arditi con Daniele Cascio che ti propone “strategie pratiche per illuminare e migliorare il momento dell’aperitivo nel tuo locale”. 

[…]

Quale combinazione vincente per il tonno?

Il tonno – sia fresco che in conserva – è un salva-pranzo e salva-cena non solo quando si è a casa. È talmente amato che anche al bar in pausa pranzo può diventare un ingrediente goloso specie in questo periodo,

[…]

Lo conferma il magazine: con l’estate cambia tutto

È proprio vero: con l’estate cambia tutto. Cambia il clima. Cambia il modo di fare dei clienti, cambia il tuo menù del pranzo e dell’aperitivo, perché con 35 gradi umidi è molto difficile far digerire un bel piatto caldo.

[…]

Cosa succede in giugno?

In questo giugno accadono un sacco di cose interessantissime:

-domani e dopodomani si vota per eleggere i rappresentanti europei e comunali

-dal 14 giugno hanno il via gli Europei di calcio… e allora sì che ci sarà pathos da vendere,

[…]

Il valore del sorriso? Scoprilo il 13 giugno

Il sorriso ha un valore enorme. Non solo: la gentilezza è un potente strumento, fa bene e fa del bene. Lo sperimenti ogni giorno nella vita privata ma sai benissimo che anche sul posto di lavoro funziona esattamente allo stesso modo.

[…]

Fish & chips al lime e pepe rosa

Che profumo di fritto di alta qualità! Prendiamo direttamente dalla Gran Bretagna questa ricetta, che però i nostri chef hanno saputo ridisegnare all’italiana. Il risultato? Qualcosa di incredibile, grazie a un ingrediente segreto: le zeste di lime!

[…]

Leggi di più ››