MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Clienti multicanale, facciamo due conti


Giuseppe Arditi – Non poche, e in crescita. Nel nostro Paese sono 35,5 milioni le persone (+7%) che usufruiscono di servizi di eCommerce, secondo quanto riportato dall’ultima ricerca dell’Osservatorio Multicanalità, promosso da School of Management del Politecnico di Milano e Nielsen.

Esattamente come accade nei bar e nei ristoranti, e come ogni giorno possono vedere gli imprenditori, i clienti non sono tutti uguali. Anche nei confronti dell’eCommerce, usano percorsi di acquisto e avvicinamento diversi. I numeri sono in crescita per ciascuno dei target individuati dal Politecnico, segno che davvero gli italiani stanno imparando a usare il web per gli acquisti.

Per esempio:

-Internet viene usato per tutto il processo di acquisto da 23,1 milioni di utenti (erano 20,6 lo scorso anno).

-6,6 milioni sono i clienti che saltellano da un canale all’altro nella relazione con il brand

-In crescita importante (+1,9 milioni rispetto al 2017) sono gli utenti conservatori che hanno deciso, finalmente, di aprirsi all’eCommerce.

-Restano stabili coloro – 12,4 milioni – che usano il web unicamente per informarsi prima degli acquisti.

Quale di queste porzioni di clienti va controllata con attenzione? Quella dei conservatori: stiamo parlando infatti di persone non più giovanissime, dalla buona capacità di spesa. Il loro ingresso nel web significa un buono spostamento dei fatturati dal fisico al digitale, per i tanti marchi che cavalcano i due canali.

Se andiamo, invece, ad analizzare le tipologie di acquisto, per quanto riguarda i beni di largo consumo il punto di vendita resta essenziale (magari ci si informa prima on line, ma poi si acquista direttamente in negozio). Più propensione all’acquisto on line vi è invece nei riguardi del settore elettronica e informatica.

Come impatta, questo scenario, su di noi?

-Il web è sempre più importante, se non per acquistare, almeno per farsi un’idea dell’azienda e dei prodotti (quindi anche del servizio di bar e ristoranti).

-La presenza on line e sui Social è indispensabile e attesa dal cliente.

-Il web diventa un canale di interazione con il cliente esattamente come il telefono (se suona rispondi, vero? Allora, quando ricevi una richiesta su Messenger… rispondi!).

Ne riparleremo presto, il mercato è in forte cambiamento.

Per il momento:

Quando hai aggiornato il sito web?

Quando hai aggiornato la pagina Facebook?

Quando hai caricato una foto su Instagram?

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *