MENU

RistopiùNews - Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Notizie dal mondo della ristorazione a cura di Ristopiù Lombardia SpA

Cosa abbiamo imparato da questo mese?


Giuseppe Arditi – Caro Lettore, mi rivolgo direttamente a te. Stiamo trascorrendo uno dei periodi più difficili della storia degli ultimi 50 anni.

Non possiamo andare avanti come se niente fosse, senza fermarci un secondo a riflettere, non solo sul business.

Domani si festeggia il primo maggio, festa dei lavoratori, festa di tutti noi.

È per onorare tutti gli individui che ogni giorno si alzano e si impegnano, con la loro attività, a rendere migliore la società, che mi fermo un attimo e scrivo queste considerazioni.

Cos’abbiamo imparato da questo mese che si chiude?

-Abbiamo ancora un nemico tra noi, ci terrà compagnia per un po’, ci dobbiamo abituare, adeguare, adattare.

-Chi ha scelto la strada della lamentela perpetua oggi sta piangendo e non ha stimoli per riaprire.

-Chi ha scelto di combattere adesso è in trincea ma è certo che tra qualche mese sarà ripagato degli sforzi che ha compiuto.

-Il cliente è cambiato e sta cambiando: è maggiormente in ansia per il suo futuro ma vuole uscire e rivedere gli amici. È disposto a usare la mascherina e non vedrà di buon occhi i bar che non rispetteranno le regole di pulizia e sanificazione.

-La pulizia e la sanificazione di cui sopra diventeranno nostre compagne, mogli, amiche. Vivremo a stretto contatto con loro per evitare di vivere con il virus.

-La politica, i governi, i Comuni… tutti cercano di fare il loro meglio, ma è difficile capire cosa sia giusto, per cui, nel frattempo, all’imprenditore tocca stringere i denti.

-Il delivery è la soluzione che aiuta i bar a sopravvivere in questo difficile momento. Non provarci significa gettare la spugna.

-Ogni sfida diventa un’opportunità per acquisire nuovi clienti. Non la accetti? Farai ancora più fatica.

-I collaboratori sono il nostro tesoro più prezioso: ci sono vicini e combattono insieme a noi, perché tengono al loro lavoro e credono in un progetto!

-È stato possibile essere vicini ai clienti anche solo attraverso la messaggistica istantanea. Un nuovo modo di comunicare che non sostituisce la presenza, ma è comunque prezioso.

 

 

Cosa scopriremo nel mese di maggio?

Ci risentiamo tra un mese, per il momento Buon primo maggio.

 

Lascia un commento